Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Leggi il trattamento dei Cookies qui.

SI RENDE NOTO CHE A PARTIRE DAL 1 DICEMBRE 2017

SARÀ POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA DI ACCESSO AL REI  (REDDITO ECONOMICO DI INCLUSIONE)

 

Il REI è una misura di contrasto alla povertà ed esclusione sociale. E’ condizionata alla valutazione della situazione economica ed è subordinato all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa.

Il beneficio economico è concesso attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta REI) rilasciata dalle Poste, utilizzabile per l’acquisto di beni di prima necessità, per pagare bollette elettriche e del gas e consente la possibilità di prelevare contanti, entro un limite mensile non superiore alla metà del beneficio massimo attribuibile.

  1. REQUISITI GENERALI:
  • Essere cittadino italiano o comunitario, ovvero
  • Cittadino dell’Unione o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero
  • Cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiorni lungo periodo, ovvero
  • titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria), ovvero
  • residenti in Italia, in via continuativa, da almeno 2 anni dal momento della presentazione della domanda.
  1. POSSONO ACCEDERE AL REI I NUCLEI FAMILIARI AL CUI INTERNO SIA PRESENTE, AL MOMENTO DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E PER L’INTERA DURATA DELL’EROGAZIONE DEL BENEFICIO, UNA DELLE SEGUENTI CONDIZIONI:
  • presenza di un componente di età minore di anni 18;
  • presenza di una persona con disabilità e di almeno un genitore o di un tutore;
  • presenza di una donna in stato di gravidanza accertata da documentazione;
  • presenza di almeno un componente di età pari o superiore a 55 anni, con specifici requisiti di disoccupazione.
  1. CONDIZIONE ECONOMICA:
  • ISEE, in corso di validità, non superiore ai 6.000,00 euro;
  • ISR non superiore ai 3.000 euro;
  • valore patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ai 20.000 euro;
  • patrimonio mobiliare non superiore a 10.000 euro (ridotto a 8.000 euro per 2 persone e a 6.000 per la persona sola);
  • nessun componente deve risultare titolare di prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASPI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;
  • nessun componente deve essere intestatario a qualunque titolo o avente piena disponibilità di autoveicoli o motoveicoli immatricolati per la prima volta nei due anni precedenti alla domanda, fatti salvi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità ai sensi della disciplina vigente.

Il cittadino, in possesso dei predetti requisiti, deve presentare la domanda di accesso al beneficio utilizzando esclusivamente il nuovo modello di istanza predisposto dall’INPS disponibile presso gli uffici preposti ad informare l’utenza o scaricabili dal sito dell’INPS, allegando la seguente documentazione:

  • certificazione ISEE completa di DSU;
  • valido documento di riconoscimento del richiedente;
  • (eventuale) documentazione medica rilasciata da struttura pubblica comprovante lo stato di gravidanza;
  • (eventuale) copia certificato di invalidità e di handicap di uno o più dei componenti del nucleo familiare di appartenenza;
  • (eventuale) certificato di disoccupazione.

L’istanza, debitamente firmata e compilata, deve pervenire presso l’Ufficio Protocollo del Comune di residenza.

Per informazioni e/o o supporto nella compilazione della domanda è possibile rivolgersi allo Sportello di Segretariato Sociale del Comune di Caravate il venerdì mattina dalle 10 alle 12. Tel. 03332-601261 int. 4

pdf REI_MODELLO RICHIESTA (700 KB)